Papi crociere

Dopo il campeggio sul Gran Sasso e le vacanza al mare, Berlusconi promette ai terremotati una crociera in Mediterraneo. Gli abruzzesi saranno forti e gentili, ma fessi no di certo.

«Nessuno verrà lasciato solo»

Con grande spiegamento di auto blu, scorte, elicotteri, troupe televisive e uomini pronti all’accoglienza, il governo si è trasferito in Abruzzo. Almeno fino a Giugno. Questo l’elenco dei presenti: Umberto Bossi, Giulio Tremonti, Roberto Calderoli, Antonio Zaia, Maurizio Sacconi, Mara Carfagna, Angelino Alfano, Ignazio La Russa, Giorgia Meloni, Roberto Maroni, Gianfranco Rotondi. E’ attesa per oggi Mariastella Gelmini.

I terremotati intanto seguono il consiglio di Berlusconi (ripreso dalle televisioni di tutto il mondo escluse quelle italiane) e si godono il campeggio ai piedi del Gran Sasso.

Un terremoto annunciato

Purtroppo non vengono mai ascoltati sia che si tratti di geologi che di economisti. Li chiamano Cassandre, Dottor Doom, profeti di sventure. Meglio nascondere la testa sotto la sabbia e credere agli inguaribili ottimisti.