Mondi paralleli

La CNN si è assegnata volontariamente il difficile compito di creare la realtà virtuale dove nascono e crescono le fake news. Ma questa volta sta superando ogni immaginazione, creando direttamente un universo parallelo, chiamato La Società Segreta, dove i due amanti effebiai si nascondono tra migliaia di parole d’amore, sussurrate e distorte da spazi senza dimensione e senza tempo.

 

Tornano così alla vita i cinquantamila messaggi d’Amore e speranze politiche di cui temevamo tutti la scomparsa. Non vediamo l’ora di avere le prime mappe del mondo parallelo e di scoprire se anche in questo al di là esiste un Donald Trump che disgusta e terrorizza i democratici e Don Lemon. Addirittura si dice che in un mondo parallelo a volte un cavallo, un uccello, possono aver salvato il ricordo delle rovine di un antico anfiteatro.

Sabbie mobili

Chuck Schumer e Nancy Pelosi hanno fatto la scelta più sbagliata che avrebbero potuto fare i due portavoci democratici ormai in  attesa solo del pensionamento: spegnere il governo federale dimostrando di avere a cuore la situazione degli immigrati illegali più della sicurezza dei cittadini americani.

 

Gli americani hanno la memoria lunga e quando a novembre voteranno per reintegrare quella quarantina di deputati e senatori che lasciano Capitol Hill per raggiunti limiti di età o per aver molestato sessualmente impiegate e colleghe,  si ricorderanno di questo shutdown e puniranno senza pietà gli autori di questo “casino”.

 

Intanto i democratici ballano mentre la nave affonda lentamente nelle sabbie mobili. E questa settimana dovrebbero diventare pubblici i rapporti FBI con i quali vengono svelati i trucchetti e i trabocchetti con cui è stata manipolata e usata, non rispettando la legge e i diritti costituzionali, la sorveglianza dei membri del team Trump, ordinata dall’amministrazione Obama.

 

Continue reading “Sabbie mobili”