Geni e caccole

We know the universe has an age, right? 13.8 billion years. So, 13.8 billion years ago, the entire universe was reduced to a singularity, a particle smaller than a quark. However, if gravity is always working, i.e.: if you jumped off this building, you’re not going to fall 15 seconds later, you’re going to fall immediately, so, if gravity was always working, and the singularity was always there […] then the universe should have no age, it should be infinitely old. But it’s not, it’s 13.8 billion years old. And something can’t come from nothing, because it would have to exist in order to cause itself to exist, which is illogical. So, therefore, something others must have created the singularity, and that something other me observe as God.

Ha 11 anni, si chiama William Maillis, viene dalla Grecia  e di professione  fa il genio.  Il baby genio dimostra di essere dotato di un IQ notevolmente più alto di altri e più maturi congressmen democratici che hanno imboccato, entrando nell’ organizzazione criminale del pluri-billionario e nemico giurato degli Stati Uniti, George Soros, la strada della distruzione, scientificamente studiata e sistematica, degli Stati Uniti d’America.

Qui sotto potete vedere uno di questi lestofanti,  “little pencil neck” Adam Schiff, in un momento di ricreazione alcoolica, giusto ieri sera, mentre scatta una foto “selfie” con le due “celebrità” sullo sfondo.

Non c’è bisogno di altri commenti, la foto dice tutto.

Advertisements

Little Adam va a Mosca

“Little” Adam Schiff, che è alla disperata ricerca di un incarico migliore, è uno dei più grandi bugiardi e fonti anonime di Washington, proprio così come Comey, Warner, Brennan e Clapper! Adam esce dalle audizioni a porte chiuse della Commissione Intel del Senato per divulgare illegalmente informazioni riservate. Deve essere fermato! Twitta Donald Trump, con parole sue.

 

Naturalmente, come sempre, la realtà supera la fantasia, anche quella fertile e visionaria del Presidente. Abbiamo così scoperto che il cacciatore più intransigente e senza pietà dei collusi con i russi, vigile 24 ore su 24 che gli slavi non sbarchino in Pennsylvania Street, pronto a punire chiunque, in particolare se si chiama Devin Nunes, ha ceduto come Michael Flynn alle sirene ex comuniste del canale televisivo RT (Russia Today) concedendo una intervista radiofonica di otto minuti ai due conduttori radiofonici russi che hanno promesso “foto nude di Trump”.

 

Ma Little Adam ci è o ci fa? Imperdonabile distrazione da uno che fa parte della commissione più intelligente del senato americano. A quando le dimissioni?