Quando il potere logora chi non ce l’ha

Il ritorno di Obama segna il punto più basso dell'identità del Partito Democratico, che aldilà della resistenza, dell'ostruzionismo, dell'opposizione cieca, bugiarda e autolesionista non ha saputo andare, lasciando sul campo di battaglia un unico vincitore, il Presidente Trump, anche se ogni giorno, come disperati, i sedicenti liberaldemocratici cercano di usare altra benzina da buttare sul …

La spia che venne dal freddo

L'avvocatessa russa Natalia Veselnitskaya (a sinistra) e Loretta Lynch, che la autorizzò con un permesso straordinario e speciale a entrare negli Stati Uniti prima del meeting con Trump Junior. Ai democratici non è rimasto che chiedere senza molta convinzione e alla spicciolata l'impeachement del Presidente con la motivazione che loro ci hanno provato a trovare …

Asini che volano

Nuova devastante sconfitta dei democratici e nuova, netta vittoria del Presidente Trump in Georgia e in Sud Carolina, a dimostrazione che i sondaggi non ne azzeccano una e probabilmente sono anche truccati per dare agli attivisti dell'asinello democratico quell'entusiasmo che hanno perso con la batosta di Novembre. I pundit democratici cercano oggi di distogliere l'attenzione …

Disturbati

Basati su credenze e emozioni incredibilmente irrazionali, i liberali moderni minacciano in modo incessante i più importanti principi su cui si fondano le nostre libertà, afferma il dottor Lyle Rossiter, autore del libro "The Liberal Mind: le cause psicologiche della follia politica". Come bambini viziati e arrabbiati, si ribellano contro le normali responsabilità dell'età adulta …

Isteria di massa

Media e politicanti democratici tentano disperatamente di tenere in piedi il loro castello di sabbia in  quello che è diventato un indiscriminato attacco contro l’amministrazione Trump senza evidenze e prove di un reato ma presentando qualsiasi azione e dichiarazione dell’avversario che li sta distruggendo come un crimine da usare per il suo “impeachment”. Quotidianamente assistiamo …

I soliti noti

James R. Clapper, ex direttore della National Intelligence, ha dichiarato questa mattina di giudicare il licenziamento del direttore dell'FBI, James Comey, molto inquietante e che il sistema di pesi e contrappesi in vigore nel paese sono "sotto attacco" da parte del Presidente Trump. Ora tutti conoscono Cappler e sanno che forse, dopo crooked Hillary è …

%d bloggers like this: