Sabbie mobili

Chuck Schumer e Nancy Pelosi hanno fatto la scelta più sbagliata che avrebbero potuto fare i due portavoci democratici ormai in  attesa solo del pensionamento: spegnere il governo federale dimostrando di avere a cuore la situazione degli immigrati illegali più della sicurezza dei cittadini americani.

 

Gli americani hanno la memoria lunga e quando a novembre voteranno per reintegrare quella quarantina di deputati e senatori che lasciano Capitol Hill per raggiunti limiti di età o per aver molestato sessualmente impiegate e colleghe,  si ricorderanno di questo shutdown e puniranno senza pietà gli autori di questo “casino”.

 

Intanto i democratici ballano mentre la nave affonda lentamente nelle sabbie mobili. E questa settimana dovrebbero diventare pubblici i rapporti FBI con i quali vengono svelati i trucchetti e i trabocchetti con cui è stata manipolata e usata, non rispettando la legge e i diritti costituzionali, la sorveglianza dei membri del team Trump, ordinata dall’amministrazione Obama.

 

Continue reading “Sabbie mobili”

Venditore di noccioline?

A quanto pare, l’unico liberal-democratico americano ad aver capito che Trump è Presidente degli Stati Uniti per aver vinto le elezioni con il voto degli elettori americani e non perchè aiutato da Putin è l’ex Presidente Jimmy Carter. Come venditore di noccioline dimostra una gran classe, ma, di questi tempi, non è difficile avere anche un IQ superiore a quello di Nancy Pelosi, Chuck Schumer, Maxine Waters e Frederica Wilson messi insieme.