Liberticidio

  Count Dracula, returning before the first light of dawn in his coffin after the feral blood meal, as expected of a real self-respecting vampire, thought aloud:  “We need more money to plan the second pandemic wave, to control people with their fears…  Our enemies, engaged in fratricidal struggles, and the simple people of Transylvania will not react in a bad mode if we give them, until the elections, a refund of gasoline equal to 0.18 %, of the price per gallon. They are idiots and for us, for our government, there would be no additional costs, because the oil companies would pay!!!’ he thought whispering with his fetid breath. What else to do? The vampire knew he needed constant supplies of blood and was broken at any crime or lie, having realized that fear was his best friend and the Achilles heel of his opponents. He would declare war on his people and on nations that would not recognize his power and he would use any lie or weapon to win.

The moral of the story? When in a country there are no more moral principles and corruption spreads along with economic crisis, inflation, recession, unemployment, violence, criminals free to attack and kill peaceful citizens, millions of emigrants who no longer respect the borders of a sovereign state, the tyrant makes a mockery of his opponents by starting to perpetrate a liberticide and to suffocate democracy. And if someone will cry “The wolf, the wolf !!!” will Americans pretend not to hear?

   Il Conte Dracula, ritornando prima delle prime luci dell’alba nella sua bara dopo il fero pasto di sangue, come ci si aspetta da un vero vampiro che si rispetti, pensava ad alta voce: “Abbiamo bisogno di altri soldi per pianificare la seconda ondata pandemica. I nostri nemici, impegnati in lotte fraticide, e la semplice gente della Transilvania non reagiranno se gli daremo, fino alle elezioni, un rimborso della benzina pari allo 0,18 %, del prezzo per gallone, e per noi, per il nostro governo, non ci sarebbero costi aggiuntivi, perchè a pagare sarebbero le compagnie petrolifere!!!” pensava bisbigliando con il suo fetido alito. Che altro fare? Il vampiro sapeva di avere bisogno di continue scorte di sangue ed era rotto a qualsiasi crimine o menzogna, avendo capito che la paura era il suo migliore amico e il tallone di Achille dei suoi oppositori. Avrebbe dichiarato guerra ai suoi sudditi e alle Nazioni che non avrebbero voluto riconoscere il suo potere e usato qualsiasi menzogna o arma per vincere.

Morale della favola? Quando in un paese non ci sono più principi morali e la corruzione dilaga insieme a crisi economica, inflazione, recessione, disoccupazione, violenza, criminali liberi di aggredire e uccidere pacifici cittadini, milioni di emigranti che non rispettano più i confini di uno Stato sovrano, il tiranno si fa beffe dei suoi avversari avviandosi a perpretare un liberticidio e a soffocare la democrazia. E se qualcuno gridasse al lupo al lupo, la maggioranza degli americani farebbe finta di non sentire.

Leave a Reply

%d bloggers like this: