Site icon "il Diario di Perestroika"

47, morto che parla

  Joe Biden forgets patience, a sense of proportion and bon-ton, starting to shout, in a rally, against the Republicans and the American people, guilty of not making enough sacrifices of boycotting his nefarious transition plan: more taxes for those who produce, inflation, skyrocketing gasoline prices, unemployment, recession, the Great Depression and a Venezuelan-style communist government. ‘Damned horse, just when he had learned not to eat anymore, he starved to death’ said the great Toto, counting the drops of oil to use for dinner with precision but stealthily, then putting the oil jug back in the safe. Or we could say that the patient was dead but he hadn’t noticed it yet.

  Joe Biden dimentica pazienza, senso della misura e bon-ton, mettendosi a gridare, in un comizio, contro i repubblicani ed il popolo Americano, colpevoli di non fare abbastanza sacrifici e di voler boicottare il suo neferio piano di transizione: più tasse per chi produce, inflazione, prezzo della benzina alle stelle, disoccupazione, recessione, Grande Depressione e un governo comunista alla venezuelana.  “Dannato cavallo, proprio quando aveva imparato a non mangiare più, m’è morto di fame” disse il grande Totò contando furtivamente ma con precisione le gocce di olio da usare per la cena, rimettendo poi l’oliera nella cassaforte. Oppure potremmo dire che jl paziente era morto ma non se n’era ancora accorto.

Exit mobile version