Ieri non c’e stato solo lo spietato dato sulla disoccupazione a fare paura. Paul Krugman con questo grafico, che mostra la variazione percentuale delle retribuzioni negli ultimi tre mesi, espressa su base annuale, ci invita a tenere a mente che solitamente l’inflazione sale al di sotto del valore della variazione percentuale delle retribuzioni, grazie alla crescita della produttività. Perciò in realtà ci stiamo muovendo verso uno scenario giapponese da deflazione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s