Il tunnel della Fed si allunga ma in fondo si continua a vedere la luce. Potrebbe essere riassunta con questa immagine la discussione svolta a fine aprile nella Commissione che vede riunire periodicamente i direttori della Fed e il cui contenuto è stato divulgato ieri e accolto con scarso entusiasmo (si fa per dire) dal mercato che oggi sembra essersi all’improvviso accorto che la tempesta non è passata.

Per la consueta panoramica sui dati macroeconomici vi rimando all’esauriente articolo di Repubblica che però sorvola sulla cosa più importante detta dalla Fed e liquidata con un generico “i governatori hanno discusso della possibilità di varare nuovi acquisti di asset e titoli del Tesoro”. Infatti il verbale della riunione ci dice che

Members also agreed that it would be appropriate to continue making purchases in accordance with the amounts that had previously been announced—that is, up to $1.25 trillion of agency MBS and up to $200 billion of agency debt by the end of this year, and up to $300 billion of Treasury securities by autumn. Some members noted that a further increase in the total amount of purchases might well be warranted at some point to spur a more rapid pace of recovery; all members concurred with waiting to see how the economy and financial conditions respond to the policy actions already in train before deciding whether to adjust the size or timing of asset purchases. The Committee reaffirmed the need to monitor carefully the size and composition of the Federal Reserve’s balance sheet in light of economic and financial developments.

Per sostenere l’economia, che contradditoriamente viene vista in ripresa, si prevede un altro fiume di dollari che andrebbero ad aggiungersi a quelli già previsti (1.250 miliardi per l’acquisto di Mortgage Backed Securites garantiti dal governo, 200 miliardi di titoli di debito emessi dalle agenzie governative e altri 300 miliardi in titoli emessi dal Tesoro). Non viene quantificata questa ulteriore iniezione di liquidità ma traspare la preoccupazione per la dimensione e la composizione del bilancio.

Visti i numeri e le considerazioni stesse dalla Fed tanto ottimismo appare fuori luogo anche perchè, altro punto sul quale Repubblica non ha niente da obbiettare, la Fed costruisce le sue proiezioni su un dato poco attendibile: il picco della disoccupazione è data al 10% a fine 2009 o inizio 2010 quando a Gennaio la stessa Fed individuava il picco nel 2009 tra l’ 8,5% e l’ 8,8% e invece in Aprile siamo già arrivati all’ 8,9%!

4 Comments

  1. Domanda da gnucco ignorante: che sono esattamente i Mortgage backed securities?P.S. Per il resto e visto che è la prima volta che mi azzardo a lasciare un commento: complimenti per il blog e per la tenacia. Questa crisi passerà alla Storia (sì, quella con la “S” maiuscola). E sarai stato uno dei pochi – nel Belpaese dell’ottimismo e dell’economia stile Big Brother – a raccontarla.

    Like

  2. Ti ringrazio per i complimenti ma non sono così solo, anzi sono in buona e numerosa compagnia, anche migliore di me.Per quanto riguarda i Mortgages Backed Securities (MBS), sono titoli garantiti da un insieme di prestiti ipotecari e nascono da un processo che trasforma i debiti ipotecari in titoli negoziabili sui mercati. Sono uno dei tanti prodotti più o meno strutturati frutto della sofisticata ingegneria finanziaria nata nei laboratori delle banche d’investimento americane. I Mortgages Backed securities fanno parte dunque della famiglia dei derivati come gli Asset Backed Securities. Per saperne di più puoi leggere questo articolo sul sito della Borsa Italiana.

    Like

  3. Altra domanda da gnucco ignorante: quindi gli Mbs sono un tipo di cdo?P.S. Perdona se ti tampino. Ma cerco solo di capire un po’ meglio com’è che il sistema finanziario dell’Occidente sta rischiando di finire a ramengo.P.P.S. Scusami se insisto. Ma ci sono tanti blog americani che parlano di crisi. Ma ben pochi italiani. Uno di questi è il tuo. E ancora – quindi – tanti complimenti per la qualità e la tenacia.

    Like

  4. Le MBS non sono un tipo di CDO ma come queste fanno parte della numerosa famiglia dei prodotti più o meno strutturati, più o meno rischiosi, più o meno letali, e che vanno sotto il nome di ADM. Mentre le MBS sono titoli obbligazionari rivenienti da operazioni di cartolarizzazione (securitization) di prestiti ipotecari le CDO sono titoli a reddito fisso tutelati da un portafoglio di obbligazioni, prestiti e altri strumenti. Le CDO possono essere a loro volta classificate in diversi gruppi di attività che differiscono in base alla tipologia di titoli presenti nel pool sottostante. Si hanno così le CBO (Collateralized Bond Obligation), con sottostante un portafoglio obbligazionario oppure le CMO (Collateralized Mortgage Obligation), con sottostante un pool di prestiti/mutui. Gli strumenti inclusi nel portafoglio differiscono per il grado di rischio e per la qualità dell’emittente.Ahhh…dimenticavo di dirti cosa sono le ADM. ADM è l’acronimo di Armi di Distruzione di Massa.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s